Home Archivio THEMORETHEBEST®

THEMORETHEBEST®

162
SHARE

Il progetto che presentiamo oggi è THEMORETHEBEST®, un’iniziativa del tutto coerente con la nostra mission.

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”. Questo quanto riportato dall’Articolo 1 della Dichiarazione universale dei diritti umani, eppure sono ancora frequenti i casi di emarginazione e discriminazione territoriale; ci lasciamo condizionare dall’aspetto delle persone piuttosto che dalla loro sostanza. Ogni persona ha una storia da raccontare e condividere, ogni persona merita rispetto.

THEMORETHEBEST® nasce nel crocevia di una delle tante Metropoli europee, in un luogo affollato da chi, per vivere, raccoglie spiccioli ai semafori; da chi, per essere preso in considerazione, aspetta il “rosso”.

Avete mai riflettuto sul fatto che la popolazione che si adopera ai semafori per ottenere qualche spicciolo, per la pulizia fugace del parabrezza, per un pacchetto di fazzolettini o supplica un’elemosina fuori i negozi più frequentati ha tutto in comune con noi?

Se non fosse per il luogo di nascita e le condizioni economiche che li caratterizzano, siamo eguali.

Eppure loro per vivere devono porsi ai margini, con discrezione, molti di noi quasi non si accorgono della loro esistenza.

THEMORETHEBEST® ritiene sia un bene parlarne con i nostri amici, con i nostri figli, spiegare loro che siamo uguali. Se non fosse per il luogo nel quale sono nati e cresciuti.

Di seguito vi riportiamo parte dell’intervista a Giovanni Carafa (ideatore del progetto):” Il progetto è nato per caso, durante una delle interminabili soste ai semafori. Un ragazzo armato di spugnetta e bottiglina con acqua e sapone proponeva, con un sorriso sincero, di pulire degli sporchissimi vetri. La reazione di uno dei tanti automobilisti in attesa fu smodata, un crollo di nervi ingiustificato, nonostante si trovasse in un auto più che confortevole. La differenza tra l’umore dei due e la qualità della vita dei due mi ha portato a riflettere sul fatto che se coloro che dispongono molto più del necessario, quel sorriso non solo non sanno donarlo, ma non riescono neppure a ritrovarlo, mentre chi resta per ore ad un semaforo riesce a vivere in pace con se stesso e con ciò che lo circonda, c’è davvero qualcosa che non funziona.”

Così, se qualcuno ti propone il bollino THEMORETHEBEST®, sebbene a lui non sia costato nulla, non dare meno di 3 euro. Esponi il bollino ben in vista sul parabrezza, uno di quelli che sarà stato lavato decine di volte, se frequenti spesso i medesimi semafori vedrai che sarai accolto con sorrisi sempre più convinti.

Oltre che sul parabrezza, puoi esporlo sul diario, sull’agenda, dovunque ti faccia piacere condividere il principio: SIAMO TUTTI UGUALI!

 

Se sei interessato al progetto clicca qui.