Home Archivio I ragazzi di Arriap dicono no al bullismo

I ragazzi di Arriap dicono no al bullismo

574
SHARE

Il programma Tutoring è un progetto voluto da S.E. Cardinale Crescenzio Sepe e realizzato grazie al contributo economico del Calcio Napoli. Un insieme di attività rivolte ai ragazzi dell’Arcidiocesi di Napoli i quali, grazie a quello che è risultato essere il torneo di calcio giovanile più grande al mondo, hanno modo di incontrarsi, fare nuove amicizie, giocare tantissime ore al calcio in campi sicuri e con l’ausilio di arbitri veri. Il programma Tutoring ha anche una sua declinazione agonistica, in quanto dalle oltre sessanta parrocchie partecipanti che hanno formato nelle scorse quattro edizioni più di cinquecento squadre, vengono selezionati i ragazzi più pronti i quali prendono parte all’Arriap Street Football team e se la giocano con le altre scuole calcio.

In quanto espressione dell’Arcidiocesi, la “nazionale” Arriap Street Football Team ha realizzato un gruppo unico nel suo genere, affiatato, motivato, capace di affrontare argomenti e trovare soluzioni inedite, mettendo il valore della propria pluralità al servizio anche di temi come il bullismo

Nasce così l’iniziativa “No to bullying”. Il video di presentazione, ispirato al modello di comunicazione dell’UEFA, lancia l’idea. I ragazzi esprimono, a modo loro, il proprio pensiero invitando a non prendersela con chi è in apparenza più debole. Un invito a “venire a giocare con noi”, un invito sincero da cinquanta nuovi amici pronti ad accogliere e, se necessario, proteggere chiunque vivesse questo problema.

 

Per contatti, visitare la pagina del sito.